• Instagram di Doctor Phone
  • Pagina Facebook Doctor Phone
  • Pagina Google Doctor Phone

© 2015 Doctor Phone  P.Iva 03574870246  Tel. 0445-221967 (Thiene) Tel 0445-223901 (Valdagno)

Spettacolari Gear Vr di Samsung

March 26, 2016

l Gear vr è il visore di Samsung realizzato in collaborazione con Oculus ed è l'evoluzione della versione realizzata per il phablet Note 4. Questo visore quindi, non è adattabile a tutti i modelli di smartphone come quelli recensiti in precedenza. L'alloggiamento è infatti predisposto per i due modelli top di gamma Samsung, Galaxy S6 ed S6 Edge. Quindi per utilizzare il visore, che sfrutta il display dello smartphone per riprodurre i contenuti multimediali utilizzando la tecnologia side by side come già ampiamente spiegato negli articoli che trovate a seguire, sarà necessario avere uno dei due modelli sopra citati. Ne consegue che il primo limite è che il visore che ha un costo non proprio irrisorio di 199 euro oltre all'acquisto dei Galaxy S6.

 

 

Per quanto riguarda il design: il Gear Vr è in sostanza una maschera di plastica di ottima fattura con linee moderne e una buona ergonomia. E' dotato di due lenti in plastica e di una spugna per permettere un adesione al viso ottimale e comoda. Inoltre è costutuito da unconnettore micro-usb dove va incastrato il telefono, un entrata sempre micro-usb per caricare il visore (in realtà lo smartphone) in modo da non interrompere la visione e da un sistema di cinghie imbottite e regolabili. Presente inoltre la classica rotellina per regolare il focus in base alla vista e i tasti fisici per la modifica del volume e il tasto indietro.

Il livello di interazione maggiore è garantito grazie ad un touchpad che permette di interagire e selezionare i vari contenuti e riconoscere il tocco registrando e interpretando gli swipe orizzontali o verticali, che ci permettono di muoverci all'interno della scena virtuale e selezionare le varie opzioni del menu di sistema. Nella parte interna del visore troviamo infine un sensore di prossimità, che è in grado di capire quando si sta indossando il dispositivo o quando invece lo si toglie mettendolo in pausa automaticamente il contenuto.

 

Software e interfaccia:

Molto interessante la parte software o meglio lo store dedicato e la relativa interfaccia. Non appena viene inserito il visore comparirà lo store da cui è possibile scaricare tutti i tipi di contenuti disponibili. L'interfaccia è strutturata con una grafica a piastrelle di facile ed intuitiva consultazione: sulla sinistra troviamo i due store, quello Oculus e quello Samsung, al centro una parete con le ultime applicazioni disponibili gratis e a pagamento e sulla destra uno shortcut per la nostra libreria che contiene tutti i contenuti che abbiamo già scaricato. Per selezionare i contenuti multimediali basterà puntare lo sguardo su uno di questi e toccare il touchpad o sostarvi qualche secondo.

Tenendo premuto a lungo il tasto indietro invece, si accede ai vari settaggi per regolare diversi parametri.

 

Tramite questa parte dell’interfaccia si può infatti regolare la luminosità, selezionare la modalità non disturbare, impostare il modo comfort, che vira lo schermo su colori più caldi che dovrebbero affaticare meno la vista e si può anche attivare la fotocamera pass-trought. Quest’ultima voce non fa altro che attivare la camera posteriore e trasmettere le immagini direttamente nel Gear VR, in questo modo si può vedere quello che accade intorno a noi senza bisogno di togliere il visore.

Le app sono divise in tre categorie: contenuti multimediali di vario tipo, giochi trailer e film. Abbiamo le applicazioni vere e proprie, come Oculus 360 Photos e 360 Videos, che servono per vedere foto e video girati con una tecnica particolare che permette una visione a trecentosessanta gradi dell’ambiente circostante, o Oculus Cinema, per vedere i propri filmati trailer cinematografici o corti come se fossero proiettati sullo schermo di un cinema o home cinema.

Tra le applicazioni la maggior parte risultano essere a pagamento ma provando e facendo provare le app gratuite disponibili ce ne sono alcune davvero molto ben fatte e piacevoli.

In particolare l'app Vrse contiene mini video di vario genere molto d'effetto, tra cui l'horror Catatonicveramente molto coinvolgente o Evolution altrettanto emozionante. Potete vedere i contenuti di questa app utilizzata nel video introduzione alla realtà virtuale.

Presenti anche molti giochi peraltro caratterizzati da un'ottima grafica peraltro, in cui potrete interagire con il touchpad muovendovi come Temple Run o gli sparatutto spaziali e non. Insomma con il Gear VR non ci si annoia quasi mai.

 

Il prezzo rispetto ad altri visori è abbastanza elevato ma la differenza con quelli economici ènetta: sia dal punto di vista del design e dei materiali, sia per la qualità dei contenuti riprodotti e soprattutto per il senso di immersività all'interno della scena virtuale che questo Gear VR è in grado di trasmettere grazie anche all'ampio angolo di visione di ben 96 gradi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti

March 1, 2017

March 1, 2017